Cemento

Le pavimentazioni in cemento hanno rappresentato per molto tempo i rivestimenti ideali per i capannoni industriali, poiché le loro caratteristiche li rendevano in grado di sopportare il carico di pesanti macchinari e cadute accidentali di oggetti. Oggi, a distanza di molti anni dalla loro realizzazione, molti pavimenti in cemento presentano usure e segni del tempo che li rendono poco igienici, pratici e sgradevoli alla vista.

Il nostro lavoro consiste nel ridare una nuova vita alla pavimentazione in cemento industriale con un trattamento di levigatura e lucidatura permanente. Le fasi che compongono il processo di levigatura e successiva lucidatura di un pavimento in cemento sono:

Levigatura: La prima fase consiste nella levigatura del pavimento in cemento, mediante 2 o 3 passaggi a secco e ad acqua mediante speciali macchine levigatrici. Queste macchine dispongono di particolari dischi diamantati, i quali vanno ad eliminare i dislivelli ed asportano i graffi, le macchie e qualsiasi segno di gommatura.

Stuccatura: si andrà a stuccare e riempire tutte le crepe e le parti soggette allo sgretolamento per ottenere una superficie più igienica possibile in totale assenza di sporcizia e batteri.

Consolidamento: la terza fase viene eseguita grazie all’uso di uno speciale consolidante ai silicati di litio, il quale per assorbimento provoca una reazione chimica che indurisce il calcestruzzo e le stuccature. Questo passaggio è molto importante in quanto la pavimentazione ”vivrà di nuova vita” perché sarà più resistente e duratura all’abrasione rispetto alla condizione iniziale.

Lucidatura: La quarta fase è la lucidatura della pavimentazione e viene eseguita attraverso una successione di sei levigature meccaniche. Per ognuna di queste levigature vengono utilizzati dischi abrasivi diamantati resinoidi, con una grana a scalare sempre più fine.

Rifinitura: questa ultima fase viene eseguita con l’applicazione di un prodotto con soluzione a base d’acqua fortificata con litio, il quale chiude i pori del cemento e reagisce con il substrato formando un legame indissolubile con la superficie. Il risultato di questo passaggio qualifica la pavimentazione donandole una speciale lucentezza e brillantezza.